Ultima modifica: 29 Maggio 2017

Musica a Scuola

Educazione musicale a Scuola

L’orario scolastico prevede 2 moduli alla settimana di musica.

Ogni classe svolge almeno un’ora nell’aula-laboratorio di musica per poter sfruttare tutte le attrezzature multimediali (personal computer, lettore VHS, lettore DVD, amplificatore, casse acustiche, lettore con porta USB, televisore al plasma) e lo strumentario:

  • a corde (pianoforte verticale Anelli, chitarre classiche e acustiche), a fiato (flauti tenori e flauti contralti),
  • a percussione (glockenspiele, xilofono contralto, xilofono soprano, campanelle tubolari, blocchi sonori, triangoli, timpani, rebolo, djembé, ecc.),
  • elettrofoni (tastiere)

 

L’educazione musicale attraverso attività ludico-operative d’ascolto e di esecuzione strumentale potenzia la capacità di attenzione e di concentrazione dell’alunno sull’evento sonoro prodotto sia individualmente che dai compagni. Promuove un maggior grado di autonomia nella suddivisione di ruoli dell’attività del “ far musica insieme”.

Le attività musicali d’insieme hanno un forte valore educativo e formativo anche per quanto riguarda l’aspetto relazionale della persona: la musica educa alla convivenza civile. L’alunno impara a conoscere, accettare se stesso e l’altro e comprende le proprie potenzialità espressive. Impara le regole di convivenza civile e le rispetta; diventa più consapevole delle modalità relazionali da attivare sia con i coetanei sia con gli adulti; apprende a collaborare per il raggiungimento di obiettivi comuni. Pertanto, l’educazione alla convivenza civile è elemento fondante dell’attività musicale.

I PROGETTI REALIZZATI PER LA DIFFUSIONE DELLA CULTURA MUSICALE

PROGETTO ASCOLTO lezioni-concerto

PROGETTO MUSICA D’INSIEME

PROGETTO OPERADOMANI

CORSI DI STRUMENTO MUSICALE per il potenziamento dell’area musicale:

  • IL PIANOFORTE – lezioni individuali
  • LA CHITARRA CLASSICA – lezioni individuali e di musica d’insieme
  • IL CORO-LABORATORIO